martedì 5 ottobre 2010

Un clafoutis per tornare...

Siamo tornati, arricchiti nel profondo come solo un viaggio può fare nello spirito di ognuno di noi, stanchi ma di mente riposati, pieni di buoni propositi e di voglia di fare per i giorni a venire.
L'Austria ci ha accolto con la sua ovattata atmosfera di pioggerellina fine che ci accompagnato quasi tutto il viaggio senza toglierci il gusto dei suoi scorci e dei suoi bei paesaggi, le foto sono tantissime e per adesso le abbiamo solo scaricate senza farne una prima scrematura, nel prossimo post ve ne daremo un assaggio così da ripercorrere insieme i momenti più intensi.


Piccoli appunti
Fortuna che avevamo con noi chi non ha perso occasione per piccoli appunti...


Il frigo apparentemente vuoto al nostro ritorno ha saputo regalarci alcune ricette particolari, quando la fantasia si attiva con pochi semplici ingredienti i sapori sono autentici e le emozioni al palato reali.

Clafoutis con pinoli e pomodorini

Clafoutis edera rossa

200 gr di pomodorini
100 gr di prosciutto a dadini
2 uova
45 gr di farina
1,5 dl di latte
1 dl di panna
50 gr di parmigiano grattuggiato
20 gr di pinoli
sale e olio evo

Tagliate i pomodorini a metà mentre scaldate un cucchiaio di olio in una padella antiaderente, cuoceteli 5-6 minuti. Unite il prosciutto e i pinoli e proseguite la cottura per altri 5 minuti, mettete un pizzico di sale e spegnete la fiamma.
Sbattete le uova con 35 gr di farina, un pizzico di sale, il parmigiano, il latte e la panna.
Ungete degli stampini monoporzione e spennallateli con olio ed infarinateli; sul fondo di ognuno mettete un po' di composto di pomodorini, riempiteli con la pastella preparata e cuoceteli nel forno caldo per 35 minuti.
Grazie a Sale e Pepe di settembre per la ricetta da noi solo lievemente modificata

Con questa ricetta partecipiamo con piacere all'iniziativa "Un uovo per amico" dell'amica Federica di Note di cioccolato.

21 commenti:

  1. Bentornati ^__^ L'Austria e Vienna in modo particolare sono semrpe stati nei miei sogni di bambina, chissà se riuscirò ad andarci prima o poi! Sapete che non ho mai fatto un clafoutis? Pomodorini e prosciutto promettono davvero gusto a gogò. Grazie per la partecipazione alla raccolta con questa ricetta, sono davvero contenta. Un abbraccio

    P.S. quelle manine che disegnao sono tenerissime ^__^

    RispondiElimina
  2. Bentornati, mi è mancata la poesia che caratterizza i vostri post, immagini, parole..
    Non vedo l'ora di vedere le foto!

    RispondiElimina
  3. Ehi!!! bentorntati!!! Ci mancavate tanto lo sapete?! ;-)
    Attendiamo qualche foto del vostro viaggio! E poi che vedo? già messi all'opera per il contest della Fede! Ma che bravi! E che buono questo clafoutis! un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. un bel clafoutis da sempre qualcosa di speciale, ben tornati e l'austria sa dare dei bei momenti di spensieratezza

    RispondiElimina
  5. Che belle quelle manine!Il clafoutis fatto cosi e un idea meravigliosa.

    RispondiElimina
  6. Bentornati fruttini!
    Sono davvero troppo curiosa di guardare le immagini...
    piccoli appunti nel diario di bordo ^_^


    Ritengo che le monoporzioni rendano più sfiziose le preparazioni...
    bella ricetta!

    RispondiElimina
  7. Io sono troppo felice che siate tornati: lo so, il *peggio* è per voi, che avete finito le vacanze, ma con egoismo mi beo di questo e del fatto che riprenderete a postare :P
    Scherzi a parte, questo clafoutis dev'essere delizioso; la fotografia è così confortevole che sembra che dica *che aspetti a cucinare?* :)
    E poi... sbaglio o Uvetta sta disegnando su una moleskine??? cresce bene la bimba!
    Un abbraccio,

    wenny

    RispondiElimina
  8. Tornare da un viaggio con dei bei ricordi e con qualcosa in più é una gran bella sensazione e questo clafoutis rende più dolce il rientro... Un bacio

    RispondiElimina
  9. Tornare da un viaggio con dei bei ricordi e con qualcosa in più é una gran bella sensazione e questo clafoutis rende più dolce il rientro... Un bacio

    RispondiElimina
  10. hai descritto quella meravigliosa sensazione che ti lascia un viaggio sulla pelle nella mente quando torni....la tua piccola con gli appunti è tenerezza...e la ricetta mi rende felice...io le claufotis non sapevo farla! sono felice che hai sperimentato la base di semola...quella base è fantastica ...a me piace molto e ne faccio tantissime varianti, cambio farine e\o liquidi a seconda dell'ispirazione! un bacione

    RispondiElimina
  11. Mai provato un clafoutis salato, questo ha l'aria proprio gustosa! ben creato!
    Spero di pote rvisitar presto anche io l'Austria... è un periodo che ritorna ai miei occhi e orecchi...mi sta chiamando!:)

    RispondiElimina
  12. Ciao ragazzi, che meraviglia questo blog, e che piacere averlo trovato!Ora mi segno tra i sostenitori così non vi perdo piu!Amo l'Austria, territorio magico e affascinante, abitandoci vicino mi ritengo fortunatissima nel poterla visitare spesso.
    Questi clafoutis sono davvero molto ghiotti, delicati ma saporiti al tempo stesso, e molto colorati!
    A presto, ciao ciao ^^

    RispondiElimina
  13. eh si i viaggi ci arricchiscono dentro e ci danno emozioni uniche, il ritorno è sempre un po' triste ma siamo consapevoli che porteremo sempre dentro i ricordi.ottima ricetta

    RispondiElimina
  14. bentornati!!!! aspetto le foto e nel frattempo vi lascio i miei complimenti per questo clafoutis.
    baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  15. ben tornati!! meravigliosa Vienna vero? :)

    RispondiElimina
  16. @federica: dai organizza un viaggetto in austria, noi siamo a disposizione per darti due dritte su ciò che abbiamo visto!

    @elga: grazie carissima... a breve le immagini, intanto un bacione.

    @fede: siamo rimasti così indietro con i vs blog... cerchiamo di rimediare in questo week end a casa!

    @gunther: per Fico era la prima volta e l'ha amata!

    @lilly: grazie mille e un saluto dalle manine di Vicky

    @pagnottella: e sii.. il diario di bordo come può mancare??? :-)) tu lo sai bene.. un bacio

    @wennycara: eeehh che occhio.. si si è la mia moleskine .. vicky appena la vede non può stare senza!

    @fabiana: eh si ogni viaggio aggiunge un pezzo al nostro noi!

    @lo: ho già ricomprato la semola.. ne proverò alcune varianti la prossima settimana.. l'adoro dal momento stesso in cui l'ho vista sul tuo blog! bacio bacio

    @aiuolik: grazie cara e un saluto a tutta la trattoria!

    @terry: se ti chiama devi rispondere.. credo che sotto il periodo di Natale sia incantevole!

    @meggy: Grazie mille della vistita!! E' sempre un piacere ricevere una nuova visita.. Benvenuta!!!

    @lucy: i ricordi e tantissime foto e sensazioni.. ;-)

    @betty: ciao cara ... a breve..spero a brevissimo le foto! bacioni

    @Moni_monietta: ci siamo spinti fino a Salisburgo....passando per Innsbruk, Vienna la prossima volta.

    RispondiElimina
  17. Bentornati carissimi :* ottima ricetta davvero :) vi mando un abbraccio pandinissimo :))

    RispondiElimina
  18. Ciao,non avevo mai visto un clafoutis salato,mi sembra un idea golosissima!
    P.S. Mi spiegate il segreto delle vostre foto?
    Baci!

    RispondiElimina
  19. @tibia: un abbraccio pandino sbarazzino!!

    @edith: segreto? quale segreto cara amica? :-))
    Il clafoutis salato è velocissimo e di ottimo risultato!

    RispondiElimina
  20. Blog molto poetico :)

    Passa da noi..è bello scambiare confidenze tra i fornelli http://whitedarkmilkchocolate.blogspot.com/2010/10/mini-cheesecakes-cremosi.html

    RispondiElimina