sabato 30 aprile 2011

We love green!

Inizia una nuova fase della famiglia Fico&Uva family, abbiamo deciso di diventare maggiormente eco-compatibili per insegnare alla piccola Uvetta che il riciclo è un modo per amare il mondo e la natura e di conseguenza la vita!
Oggi infatti nel giardino sotto casa è arrivato il nostro simpatico composter che ci permetterà, utilizzando gli scarti "verdi" dati dal giardinaggio e i residui della cucina, di ottenere del concime bio per il nostro piccolo orticello e per i fiori... sarà davvero una bella soddisfazione!!

Altre novità ci attendono ma di queste vi parleremo la prossima volta ... intanto questo pomeriggio lo dedichiamo alla preparazione di un cenetta per la nostra cara Madrina-Uvetta che con Dade e zio Carlo saranno con noi per una bella serata in allegria..

Fra i piatti che gusteremo abbiamo deciso di preparare questa


Passatina di ceci tiepida con mazzancolle al vapore

Un tuffo a testa in giu

500 gr di ceci lessi
mezzo litro di brodo vegetale bio
400 gr mazzancolle al vapore
olio evo
rosmarino
sale e pepe q.b.
pecorino

Procedete alla preparazione dei ceci (ammollo di almeno 12 ore in acqua e bicarbonato) e cottura per un'ora e mezza.
Scolateli e saltateli in padella con dell'olio scaldato con rametti di rosmarino.
Preparate mezzo litro di brodo che utilizzerete per emulsionare con il minipimer circa metà dei ceci, creando una vellutata liscia, mentre l'altra metà andrà schiacciata con la forchetta, unendo infine le due parti.
A parte cuocete al vapore le mazzancolle che bene si sposano con il sapore della passatina e per chi desidera guarnire con scagliette di pecorino.

Passatina di ceci e mazzancolle

Come potete vedere noi utilizziamo un vecchio cestello di bamboo per le cottura al vapore... ma quanto sarebbe bella la vaporiera Vitalis (che per altro è il primo premio del contest Cucinando con le erbe aromatiche...) dai che c'è ancora tempo fino al 7 maggio!!!

We love green!

venerdì 22 aprile 2011

Lasagne verdi a tempo di musica...

In questi giorni ho voglia di una colonna sonora che mi insegua durante la giornata, un po' come nei film, in cui ogni scena è accompagnata da una musica che sottolinea il momento, che da un senso alla situazione e la spiega senza parole.
Oggi la mia colonna sonora è Fabrizio De Andrè



Due giorni e sarà Pasqua, una Pasqua che trascorrerà e ci lascerà immobili sulla soglia a guardare un nuovo periodo che inizia, lasciata alle spalle la Quaresima per lanciarci in un nuovo turbinio di vita che ci aspetta per esser vissuta, ed indietro non si torna, si guarda solo avanti.

Il piatto che presentiamo oggi è una specialità di Nonna Fico, una ricetta amata da tutti che con la sua delicatezza accarezza i gusti e non lascia nessuno scontento.

Lasagne alle verdure di primavera

Lasagne verdi

Asparagi un mazzo
Spinaci 1 kg
Piselli 500 gr

Lasagne fresche
Besciamella 1 litro
Parmigiano in abbondanza
Sale e pepe

In un tegame fate bollire dapprima i piselli, una volta cotti ripassateli in padella con un po' di olio, unite gli asparagi cotti a vapore e poi tagliati a pezzetti e insaporite il tutto.
Nell'acqua bollente preparate gli spinaci che dovranno essere ben strizzati e ripassati in padella.

Preparate la besciamella con un litro di latte come siete abituate a fare (noi usiamo il bimby che per queste preparazioni è una mano dal cielo) e una volta pronta iniziate ad assemblare le lasagne disponendo per ogni strato un po' delle tre diverse verdure preparate con abbondante parmigiano e besciamella. Continuate fino a teglia terminata.
Cuocere in forno per 25 minuti circa a 180° - 5 minuti di grill finale daranno un bel colorito croccante alla superfice.


I suoi primi scatti, il mondo visto da Vicky sarà una piacevole scoperta anche per noi ...

Primi scatti

Buona Pasqua a chi passerà di qui...e con questa ricetta aderiamo all'iniziativa "Cucinando a casa mia per Pasqua" degli amici di CucinandoWeb.

martedì 19 aprile 2011

Cucinando con le erbe aromatiche...

L'idea dei primi pic nic si affaccia già nella nostra mente, un cestino e una coperta e via verso un prato a contatto con la natura a respirare la frizzante aria primaverile.
Vicky l'Uvetta e Babette infatti non si stancano mai di rincorrersi, o meglio Babette scappa e la piccola la insegue instancabile...
Per scampagnate come questa delle frittatine fanno proprio al caso nostro, un condensato di sapori e soprattutto light visto che la cottura in questa fantastica piastra antiaderente ci permette di evitare ogni e qualunque grasso aggiunto.

antiade

Frittatine con spinaci e bietoline alle erbe aromatiche

Spinaci e bietoline lesse e ben strizzati
Uova q.b.
Parmigiano
sale e pepe
rosmarino
salvia
basilico

Dopo aver cotto gli spinaci e le bietoline ed averle ben strizzate sminuzzatelie con il coltello ed incorporate le uova fino ad ottenere un composto filante e ben amalgamato - sale e pepe, un cucchiaio di parmigiano e un trito di rosmarino // in altre salvia // in altre basilico
Nella piatra ben calda mi raccomando con un cucchiao formare delle frittatine che girerete con la spatola facendole ben rassodare da ambo le parti.
Sono simpatiche da mangiare in mezzo ad un panino oppure anche semplicemente così in punta di dita senza pane!

La piccola chef Babette intanto da suggerimenti con il suo personalissimo cappello regalotole dagli amici Riccardo e Valentina

Babette cuoca

Con la nostra ricetta partecipiamo fuori concorso al contest:



sabato 9 aprile 2011

Il mare ad aprile

Aprile è iniziato e ha portato con se un caldo quasi estivo, questo mese è noi lo adoriamo da sempre, perchè con il suo arrivo si risveglia la natura, le giornate si allungano e le ore da vivere sembrano essere di più.
Sono i giorni del compleanno di Uva, sono i momenti in cui il desiderio di vedere respirare e toccare il mare diventano più intensi e ravvicinati.
Solo tre giorni per staccare da tutto ed ecco il desiderio che si avvera, l'aria calda riempie le narici ed il blu del mare si riflette nei nostri occhi, il più bel regalo di compleanno!

Vittoria e il mare

Il giorno prima della partenza una lunga fila di champignon ci ha reso omaggio per una cenetta veloce e stuzzicante:

Champignon gratinati con brie

Champignon gratinati al brie


funghetti champignons di medie dimensioni
pangrattato
parmigiano
prezzemolo
olio evo
sale e pepe
brie

Champignon  prima&dopo

Preparazione:

Staccate il gambo dai funghetti ed utilizzare solamente le cappelle che dovranno essere farcite con il pangrattato mescolato con il parmigiano, il prezzemolo, il sale con il pepe ed un filo d'olio a condire.
Disponeteli in una teglia ricorperta di carta da forno ed una volta riempiti appoggiate una piccola fettina di brie che fondendosi li renderà ancora più golosi.


***

Piedini sulla sabbia


La libertà dei piedini ricoperti dalla sabbia