mercoledì 28 settembre 2011

Tartelettes semi-integrali con funghi e ricotta e crumble di mandorle

Tartellettes ricotta funghi crumble
E' un autunno molto estivo questo che è iniziato, visto e considerato che luglio è stato autunnale probabilmente è per riequilibrare le cose.
A noi piace stare ancora senza calze ma con la giusta dose di entusiasmo aspettiamo di poter indossare anche qualche capo più pesante che giace quasi dimenticato in qualche angolo dell'armadio.
Intanto al mattino le temperature si abbassano, le giornate si accorciano e tante nuove idee prendono forma, alcune ricette che hanno atteso per tanto tempo di essere realizzate trovano finalmente il loro tempo con l'accensione del forno verso sera.
Vicky nel mentre impasta e collabora in cucina come una perfetta cuoca in miniatura, purtroppo non è altrettanto golosa e farla mangiare è sempre un'impresa epica, a lei infatti non piace mai niente (che poi essendo figlia di due foodblogger la morale è un po' la stessa del ciabattino che va con le scarpe rotte...)
A nulla vale creare forme curiose con il cibo, se non piace non piace e la bocca si serra, evidenzia un certo caratterino Uvetta nostra e convincerla non è argomento da dilettanti.
Ma quando ha visto queste tartellettes ha iniziato ad indicarle per volerle mangiare, abbiamo urlato al miracolo e la piccola Vicky da buona gourmet selettiva se ne è mangiata mezza con sommo gaudio di tutti quanti!


giovedì 22 settembre 2011

Basta un poco di zucchero...

Brownies donnahay

Qualcuno di voi crede al colpo di fulmine?
A me è successo, ma non in amore come potreste pensare, io e Fico siamo stati lungamente amici prima di scoprirci innamorati e fulminati, io il colpo di fulmine l'ho provato ma con una amicizia.
Con Uva Spina è stato così, appena conosciute e in poco meno di tre giorni dal nostro incontro siamo diventate quello che siamo ancora adesso dopo dieci anni, delle amiche inseparabili che condividono la quotidianità e la vita, le piccole e grandi gioie e i dolori.

Uva Spina è da sempre la regina induscussa dei dolci, credo tutto abbia inizio dalla sua passione innata per il cioccolato e la sua golosità difficile da domare, non mi sono mai capacitata di come la stessa torta eseguita rispettando la stessa ricetta, gli stessi ingredienti e gli stessi identici procedimenti possa risultare diversa se fatta da lei o da me. La sua ha un non so che in più, più torta, più buona, semplicemente perfetta.
(ma perché ? )

E' giunto il momento di scoprire il suo ingrediente segreto, questa volta per non sbagliare le torte e i dolcetti li prepareremo e li sceglieremo insieme e sempre insieme cureremo qui, su Fico&Uva, il nostro nuovo spazio:

Basta un poco di zucchero...
la nuova rubrica mensile dei dolci di Uva Passa e Uva Spina!

Per la prima ricetta scelta non abbiamo voluto sbagliare (rischiare) e per questo che Donna Hay ci è venuta incontro con la sua strepitosa ed altamente ciocco-calorica preparazione


lunedì 19 settembre 2011

Tacco d'Italia, il Salento

Il senso del tempo che passa è una percezione strana e te ne rendi conto quando gli stessi quindici giorni ti paiono da una parte un'eternità e dall'altra un soffio di vento...
Le emozioni provate in questo viaggio nel tacco d'Italia sono ancora tutte li, quasi a parer salsedine bianca, asciugatasi sulla pelle e rimasta tatuata; riguardiamo le immagini scattate, cartoline che hanno immortalato paesaggi che ci hanno incantato, mari che ci hanno ammaliato, profumi che ci hanno inebriato e il desiderio di tornare si fa sentire forte.

Bellezze al bagno

Bellezze al bagno

in acque cristalline

La zinzulosa

con angoli ogni giorno diversi da esplorare

Lo scoglio


Scoprire sempre nuovi luoghi con curiosità

La corsa di Vicky

mercoledì 14 settembre 2011

Un'idea ricetta per trottole: sfogliata con melanzane

Vicky e le sue stelle alla recita asilo
La vita quotidiana che avevamo lasciato alle spalle è ricominciata dapprima in modo più soffice per poi acquisire passo dopo passo il ritmo veloce a cui ci eravamo disabituati.


In questi giorni ancora caldi di fine estate cerchiamo di ritrovare il giusto ritmo, senza dimenticare tutto quello che abbiamo assaporato fino a pochi giorni fa.
Ecco perchè, per conciliare tutte le cose, ci vediamo costretti a ritmi intensivi per risistemare le due settimane e mezza di abiti da lavare e stirare, rassettare il giusto la casa e una bella pulita a fondo della casa a due ruote, nuovo inizio al lavoro con concentrazione e voglia di fare (!?! ci si prova per lo meno), riprendere in mano tutto quello che abbiamo lasciato in sospeso, sistemare le foto scattate nelle vacanze (aiutooooo!!), finire il diario di bordo ( aiutoooo 2!!), fare la conserva di pomodoro (eh no eh senza la conserva fatta in casa non si può affrontare l'inverno), iniziare le diverse ricette per la conservazione dei fichi della nostra amata pianta (prossimamente una ricetta deliziosa) e tutto un resto di micro-progetti, doveri e piaceri che devono comunque essere svolti volenti o nolenti.

La piccola Vicky intanto riprende l'asilo con pacifico piacere, eppure sembrava proprio ieri il momento della recita e dei saluti, ritroviamo con gioia Lorenza, Anna, Alessandra e Renata che sono per noi un porto sicuro dove trascorrere ore serene...

Insomma tutto gira vorticosamente come una trottola e la ricetta di oggi è lo specchio di questi giorni, più che una ricetta è una non-ricetta...chiamiamola IdeaRicetta... quando si hanno 5 minuti per predisporre una cena che non sia un surgelato.


mercoledì 7 settembre 2011

Dal Salento con amore... Tiella riso-patate e cozze

Vicky&BaSiamo tornati pieni di tutto da questa vacanza, negli occhi, sulla pelle e nel cuore.
Lo capisci subito quanto una terra può riservarti delle emozioni, lo capisci dal primo passo che fai e dalla prima aria che respiri e per noi la Puglia è stata questo, la vacanza ideale!

Il Salento poi è una terra magica dove ancora si possono assaporare gusti antichi, sabbia fra le dita dal mattino alla sera, lo Ionio mare incredibilmente generoso di tramonti, le acque cristalline e trasparenti in cui ti senti in pace, la gente che ha negli occhi l'azzurro e sulla pelle l'ambrata abbronzatura regalata dal sole.


Abbiamo spesso perso la nozione del tempo, anzi l'orologio non ha più avuto importanza e ci siamo lasciati trasportare dai ritmi naturali di vita vissuta senza fretta e senza ansia, è stato rigenerante ed è per questo siamo tornati carichi e sprintosi per questo autunno che sta per iniziare, la voglia di fare è ai massimi livelli !

Dopo due giorni appena la nostalgia per la Puglia naturalmente si è fatta sentire, il desiderio di gustare ancora una volta la tiella pugliese o altresì detta riso-cozze-patate è tornato prepotente e mammacarolina è stata per noi fondamentale per riuscire a replicare con lo stesso, quasi identico, sapore dell'originale gustata a Gallipoli - è stato inoltre divertentissimo seguire passo passo con il filmato preso direttamente da Youtube!