venerdì 30 novembre 2012

Il cardo gobbo...di Notre Dame: su Fairytale food

Il cardo gobbo...di Notre Dame

E' il 1831 quando Victor Hugo ci regala un romanzo, un grande classico che racchiude suggestioni fantastiche e realtà attuali ancor oggi,
La Corte dei Miracoli è  il paese dei balocchi dei bambini ormai divenuti grandi, saltinbanchi e gitani incantano con trucchi ed alchimie gli abitanti di una Parigi di fine 1400, sullo sfondo la sempre imponente ed emozionante cattedrale di Notre Dame.
Dall'alto delle torri Quasimodo, il campanaro sordo detto il gobbo, con il suo amore, tragico ed impossibile per Esmeralda la gitana, ci fa riflettere sulla discriminazione che esiste ancora oggi come allora , un animo nobile rinchiuso in un corpo che fa paura agli altri costretto a nascondersi 
(...)

Vuoi scoprire come prosegue?

Ti aspettiamo su Honest Cooking per il secondo articolo (qui) della nostra rubrica Fairytale food dove il cardo gobbo... di Notre Dame si trasformerà in un golosissimo flan con fonduta!


Il cardo gobbo...di Notre Dame

14 commenti:

  1. Ma che bello! Eccerto! :D Adoro queste cose, tesoro... Un abbraccione e un pomeriggio stupendo!

    RispondiElimina
  2. Troppo simpatica questa presentazione, ci vediamo alla prossima. Ciao.

    RispondiElimina
  3. ah ecco cos'era, un flan con fonduta! alla prossima ;)

    RispondiElimina
  4. davvero un post molto curioso e carino :)

    RispondiElimina
  5. il cardo gobbo l'ho consociuto al salone del gusto !!! Mi piace molto questa vostra Rubrica..bravissimi buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Claudia :-*
      felici che ti piaccia questa nostra rubrica

      Elimina
  6. Ciao ragazzi!
    Finalm un po' di tempo per passare qui da voi perché ho così tanto da dirvi!
    Innanzitutto grazie mille ancora per il contest!
    E' stato un piacere davvero partecipare ed essere da voi giudicata:)
    E poi, questa fiaba ricetta ... Mia figlia di 3 anni adora questa storia: l'ho dovuta portare all'Arena di Verona per l'ultima di notre dame de paris (di Cocciante!). Conosce sia il cartone che il musical a memoria e ora vado sul link con lei.
    Grazie grazie grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vaty tutto meritato! La tua ricetta e la piccola chef sono semplicemnte adorabili :-)
      Peccato, noi il musical ce lo siamo persi... :-(
      un bacione

      Elimina
  7. Io adoro Notre Dame de Paris! Vado a leggere:) :**

    RispondiElimina
  8. Ma è meraviglioso il fairy talefood: siete fantastici davvero!!!
    Che bello associare un ingrediente come il cardo gobbo ha un personaggiocome Quasimodo!!! Bravissimi!. Un abbraccio. ib

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Irene grazie, sei troppo gentile... il nostro cardo Quasimodo ringrazia!
      bacioni

      Elimina