giovedì 27 settembre 2012

Cucinando con i bimbi: piccoli chef ai fornelli!

Vicky l'Uvetta ama molto cucinare, molto più che mangiare, come assistente in cucina è quanto di meglio si possa volere. Lava, asciuga, aziona piccoli elettrodomestici, gira e mescola per delle mezz'ore, stende con il mattarello ed impasta.
I nostri pomeriggi li trascorriamo spesso così, e poi non fa nulla se sotto al lavello si forma un lago o se il piano di lavoro sembra rovesciato a testa in giù.

collage w
E voi cucinate con i vostri figli\nipoti|piccoli vicini di casa? 
Cucinando con la collaborazione di Claudia e di tutta la squadra ha pensato proprio a questo: il nuovo contest con fantastici premi WMF è incentrato sui piccoli chef ai fornelli, è già in corso e terminerà il 20 novembre a mezzanotte per la Giornata mondiale dell'infanzia.

fornelli

Consiste nel realizzare una ricetta semplice insieme con i vostri bambini, travestiteli da chef facendogli indossare un grembiule, farà già la differenza, lavatevi le mani, preparate gli ingredienti con gli attrezzi di lavoro e via verso la nuova ricetta! Le preparazioni possono essere dolci o salate l'importante è che siano facili e realizzate dai bambini. 

Può partecipare chiunque; per chi possiede un blog, postate la vostra ricetta con il banner e il link al post di Claudia che trovate qui, corredando di foto del piatto finito e dei vostri bambini all'opera e non dimenticate di mettere un commento con il link della ricetta, gli altri potranno scrivere alla mail di Claudia: cla.magistro@gmail.com.

La giuria composta da Riccardo, Valentina e Lory sarà coadiuvata dai foodblogger del gruppo:
Claudia di Scorza d'arancia
Laura di Io...così come sono
Maky di Zenzero e cannella
Morena di Menta e cioccolato
Ramona di Farina, lievito e fantasia
Sarah Fel di Fragola e limone
Valentina di L'aroma del caffè 
e naturalmente noi.

 I premi che offre WMF:

Primo classificato:


Secondo classificato:
WMF PermaDur Gourmet 
padella bassa 28 cm
 


Terzo classificato
Set cottura biscotti 11 pezzi

Stampo cioccolatini cofanetto pralines 
                                       
Stampo cioccolatini fiore pralines 

 



Spatola 25 cm in legno patisserie
***

Ed ecco cosa abbiamo preparato io e la piccola Uvetta per l'occasione, ieri pioveva e anche sul set ;-)

panna cotta


Panna cotta al lampone e mirtilli rossi


panna cotta

Ingredienti
per 6 stampini

500 ml di panna da montare
90 gr di zucchero
100 gr di purea di lamponi
8 gr di colla di pesce
cranberry secchi 
meringhette

Preparazione

panna cotta

Mettete in acqua fredda ad ammorbidire i  fogli di colla di pesce, lavate bene i lamponi prima di frullarli e passare  il composto in un colino.
In una pentolina versate la panna e lo zucchero e su di una fiamma moderata mescolate affinché tutto lo zucchero sia sciolto, aggiungete la purea di lamponi e i fogli ammollati amalgamando tutto con cura.
Riempite gli stampini e lasciate raffreddare prima di metterlo in frigorifero per 4 ore almeno prima di servirlo.
Divertitevi a decorare con cranberry secchi e piccole meringhe. 
 
panna cotta

martedì 25 settembre 2012

Tarte tatin ai pomodorini di tarda estate

Da qualche tempo stiamo cercando di limitare l'utilizzo del verbo comprare nel vocabolario familiare.
E' stato Fico ad iniziare questo giochino, ha cominciato facendomi notare quante volte lo pronunciassi e quante altrettante poche volte riflettessi prima di passare all'azione.

Manca questo? Compriamolo!
Si è rotto quest'altra cosa? Ma ricompriamola!
E così via per intenderci.
Il consumismo aveva fagocitato anche  il senso razionale e la smania di possesso spesso annebbia la vista.
Quindi imperativo dell'autunno è disintossicarci da queste dinamiche che poco alla volta sono entrate a far parte del nostro stile di vita, e iniziare ad utilizzare nuovi verbi come: riciclare, riutilizzare, ottimizzare e aggiustare!

tarte tatin pomodorini

Per godere degli ultimi pomodorini dell'orto ecco che la ricetta deliziosa della nostra amica Ago cade proprio a pennello, una tatin dai colori tardo estivi che già riprende le tonalità che presto avranno le foglie autunnali...


Tarte tatin ai pomodorini di tarda estate

tarte tatin pomodorini


Ingredienti

una pasta briseè
40 pomodorini circa
80 gr di zucchero 
30 gr di burro
2 cucchiai di aceto balsamico
foglie di basilico e mentuccia

Per il confit
due cucchiai di zucchero
sale e pepe
olio extravergine di oliva

tarte tatin pomodorini

Preparazione

Per fare in modo che i pomodorini non rilascino eccessiva acqua Ago consiglia di lavarli, tagliarli a metà, condirli con olio, sale, pepe e zucchero e  passarli al forno per circa 20 minuti a 150°.
Per la tarte tatin noi utilizziamo questo stampo che abbiamo preso qui, molto comodo perchè la parte superiore può essere posta direttamente sul fuoco, versate quindi lo zucchero e fatelo caramellare; togliete dal fuoco e stemperate con il burro.
Ricoprite con i pomodorini tagliati a metà avendo cura di posizionarli con la parte tagliata verso il fondo della pirofila, terminate spezzettando il basilico e la mentuccia, un giro d'olio completerà il tutto.
Srotolate la pasta briseè e ricoprite cercando di sigillare bene i bordi, bucherellate con la forchetta e mettete in forno a 180° per circa mezz'ora.
All'uscita dal forno attendete qualche minuto prima di rovesciare la tarte.

giovedì 20 settembre 2012

Pollo in marinatura di yogurt e lime

Sei da sempre stata così, cocciuta ed adorabilmente testarda.

Il lettone sembrava essere per te così importante che non ne avresti mai fatto a meno e noi, ormai rassegnati, cercavamo di convincerti in ogni modo che stare nella tua camera  sarebbe stato bello e che avresti fatto tanti dolci sogni, ma nulla sembrava dissuaderti dalla tua idea neppure per un istante.
Il lettino, praticamente nuovo, era ormai piccolo, "sarà per questo" abbiamo ingenuamente pensato, ecco allora per te un bel letto da grandi.
Siamo andati insieme a scegliere le lenzuola, tu hai voluto quelle più rosa di tutte, con sopra tutte le tue amate principesse, ridendo e scherzando abbiamo preparato il letto e quando ti ho chiesto: 
"Allora dormi qui questa sera?" la tua risposta è stata " Dormirò qui quando divento grande" e ti sei buttata sul lettone ridendo.

Sono trascorsi giorni, qualche settimana, poi l'altro ieri mi hai chiesto  "Mammina dormiamo insieme alle principesse?" ed è così che hai deciso tu stessa che il momento giusto era arrivato.

Se sei diventata grande non so, ma quanta determinazione leggo nei tuoi occhi Vicky, sei una piccola ma già grande bimba...e stanotte sentendo la nostalgia di quei tuoi piedini freddi sotto le coperte mi sono infilata io nel lettino con te, si sa, non si smette mai di essere mamma.

vittoria

***

Pollo marinato allo yogurt con lime

 bocconcini pollo lime e yogurt2 web


Ingredienti

un petto di pollo
1 vasetto di yogurt greco
2 lime
olio extravergine d'oliva
sale e pepe

Procedimento

Tagliate il pollo in bocconcini regolari e mescolateli con metà dello yogurt, la scorza di lime ed il suo succo, pepe nero e olio, lasciatelo marinare per almeno un'ora, coperto ed in frigorifero.
In una padella cuocetelo a fuoco vivace per una decina di minuti poi togliete il coperchio e proseguite la cottura per altri 5 minuti facendolo colorire. 
Salate e servitelo con lo yogurt lavorato con pepe sale olio e scorza di lime, alcune fettine sottili saranno poi una decorazione perfetta.


martedì 18 settembre 2012

Fichi al porto per festeggiare C'è tort@ per te 2

Ogni anno la stessa storia, ogni anno la stessa ricerca...
Dieci anni fa ci venne data una ricetta per godere al meglio della produzione del nostro albero, anche la mamma di un'amica, infatti, aveva nel suo cortile un bellissimo albero di fichi che, nel momento del suo massimo splendore, regalava copiosi frutti zuccherini e succosi, proprio come il nostro.
Per conservarli per l'inverno i fichi venivano impiegati in diverse preparazioni, più tradizionali, come la marmellata oppure, per quelli più belli e sodi, cotti lentamente a caramellare con il porto.
Ogni anno, dicevo, la stessa storia, la ricetta non si trova più, quel foglietto volante si infila sempre nel posto sbagliato e prima di metterci su le mani passa parecchio tempo.
La prossima volta sarà diverso perchè la nostra preziosa ricetta la scriveremo qui e non la dimenticheremo più!

fichi in cocotte staub

Fichi al porto

Ingredienti

1 kg di fichi interi sani e con il picciolo
1\2 kg di zucchero di grezzo di canna
1 limone (il succo e la scorza)
1\2 bicchiere di porto
molta cannella

Preparazione

In una pentola posizionare i fichi uno ad uno con il picciolo verso l'alto, aggiungere poi tutti gli ingredienti e lasciare riposare per circa un'ora (qualora dovessero essere troppo asciutti aggiungere mezzo bicchiere di acqua)
Cuocere a fuoco dolce per almeno due ore, in ogni caso sino a quando i fichi avranno raggiunto il caratteristico color caramello e acquisito un certa trasparenza.
Invasare con l'ausilio di una pinza i fichi e ricoprirli con il loro succo. 
Sterilizzare come di consueto.

Fichi al Porto

Ringrazio Barbara per questa deliziosa ricetta, non ci vediamo più abitualmente, ma ogni anno, in questo periodo, il pensiero vola sempre a lei e a questa squisita preparazione che ha condiviso con noi.

Con questa ricetta partecipiamo al contest di Aboutfood Le golose conserve

contest LE GOLOSE CONSERVE


***
Venerdì scorso è stata una giornata da ricordare, volti amici e nuovi volti si sono susseguiti con il loro strascico di emozioni, una Milano assolata e dal cielo turchino è stata la cornice perfetta per la presentazione del libro C'è torta per te 2 dove racconti e ricette speziate hanno creato un'atmosfera magica.
Il nostro racconto poi ha avuto una menzione d'onore, che tuffo al cuore quando lo hanno annunciato!

milano

Un grazie speciale a chi ha reso possibile tutto questo: a Vallè a Trenta Editore srl, a Ballarini e a tutti i foodblogger (specialmente a Laura Adani) che hanno dato il loro contributo, vi ricordiamo che il ricavato del libro sarà interamente devoluto alla Fondazione Ieo - Istituto Europeo di Oncologia , cosa aspettate a correre in libreria?

mercoledì 12 settembre 2012

Vento settembrino, vento di novità

Settembre mese di novità, ad iniziare abbiamo deciso di fare "il salto" ed ecco che da qualche giorno ci potrete trovare su:

www.ficoeuva.com

E' stato emozionante decidere di passare ad un dominio tutto nostro, le cose non è che siano cambiate, il blog è sempre lo stesso e non ci sono modifiche ma psicologicamente adesso ha una sua identità ed è cresciuto un po'.
Come Vicky l'Uvetta che oggi ha ricominciato la scuola materna e quando me ne sono andata lei non ha fatto una piega, mi ha sorriso e con un bacio mi ha detto: "ciao mamma ci vediamo dopo..."
Si cresce, si cambia...
Noi stessi con la piccola Caterina abbiamo un approccio diverso e più consapevole, ci godiamo questa cucciola ancor più di quanto avessimo fatto con Vicky...meno ansie, meno paure e maggior esperienza sono il mix ideale.

L'altra novità che aspettiamo arriverà venerdì quando, con altri 32 foodblogger, saremo a Milano presso Mondadori  in Piazza Duomo dove, alle 18:30 verrà presentato il libro di Vallè "C'è torta per te 2" in uscita nelle librerie il 5 ottobre ma già disponibile on line:



Quaranta ricette per deliziose torte corredate da racconti di viaggio compongono questo libro tutto da "gustare" ed il cui ricavato verrà devoluto alla Fondazione IEO di Umberto Veronesi.


indice2



Qui l'indice delle ricette, ci troverete a pagina 152 con la nostra ricetta Mini plumcake alle pere con anice e mandorle e la nostra storia che profuma di anice, come la voglia che a gennaio ci ha fatto capire che Caterina era già con noi. Cattelina l'Anis per l'appunto.



 
 
 Eccola per voi in anteprima i nostri mini plumcake e vi aspettiamo venerdì!

plumcake pere anice e mandorle

domenica 9 settembre 2012

Tagliatelle finger food

Approfittando del fine settimana ci siamo dedicati a preparare qualche ricetta che ci stava particolarmente a cuore, soprattutto con i succosi fichi bianchi che anche quest'anno sono abbondanti sulla nostra pianta...ma di questo vi parleremo in un prossimo post.

Abbiamo anche voluto provare a rendere finger food delle tagliatelle, difficile vero? 

Ecco il risultato che abbiamo ottenuto, due ingredienti sono comuni ad entrambe le ricette, il caprino e le tagliatelle appunto:

Tagliatelle con fagiolini, salvia e quenelle di caprino

Ingredienti 

fagiolini
foglie di salvia
olio evo
caprino fresco

Preparazione

Lessate in acqua salata i fagiolini freschi avendo cura di tenerli un po' croccanti, appena pronti scolateli e metteteli in una ciotolina di acqua ghiacciata; questo permetterà di mantenere un bel verde brillante.
Cuocete le tagliatelle al dente ed arrotolatele su due fagiolini, con l'aiuto di due cucchiaini formate una quenelle di caprino che posizionerete sulla foglia di salvia completandone la preparazione in ciotoline finger food.

Tagliatelle con fagiolini, salvia e quenelle di caprino

***

Tagliatelle con carote all'aceto balsamino e cumino, basilico e quenelle di caprino

Ingredienti 

carote
scalogno
aceto balsamico
cumino
basilico
olio evo
caprino fresco

Preparazione

Preparate un leggero soffritto con lo scalogno,tagliate le carote a tocchetti e unitele. Dopo qualche minuto sfumate con aceto balsamico (mezzo bicchiere è la quantità giusta per mezzo kg di carote), salate e aromatizzate con del cumino secondo il proprio gusto. 
(le carote le abbiamo preparate seguendo la ricetta della nostra amica Irene del blog cucinasenzasenza)
Cuocete le tagliatelle al dente ed arrotolatele formado dei nidi che accoglieranno le carote a dadini; con l'aiuto di due cucchiaini formate una quenelle di caprino che posizionerete sulla foglia di basilico completandone la preparazione in ciotoline finger food.

Tagliatelle con carote all'aceto balsamino e cumino, basilico e quenelle di caprino

giovedì 6 settembre 2012

Cappuccino glacé

Ci siamo, non si parla d'altro, settembre è arrivato e con lui anche una temperatura più mite, più sopportabile e nei primi giorni del mese, a tratti,  anche troppo repentina e fredda.
Sui giornali, sui blog e nelle opinioni comuni si legge un po' ovunque che proprio settembre è diventato  il nuovo "inizio dell'anno", scalzando gennaio che ormai si vede primeggiare solo più sul calendario. 
Anche noi respiriamo nell'aria questo punto di partenza e stiliamo, come bravi alunni, il nostro (...quanto mai ovvio...)  decalogo dei buoni propositi.

Cappuccino glacè

Un breve sunto?
Attività fisica con costanza, un minimo di dieta per Fico, una dieta severa per Uva (...post parto si sa...), leggere di più, curare il blog con maggior costanza, organizzare il menage domestico al meglio ( o anche semplicemente riuscire a portare avanti tutto senza tralasciare le cose più importanti...), seguire qualche corso di cucina (uva) e finire il corso sommelier (fico) e avviare un paio di progetti che ci stanno a cuore: il tutto incastrato fra la treenne Vicky l'Uvetta, la neonata Cattelina (...non sa ancora cosa l'aspetta) Babette la bassotta ormai un po' anziana ed il lavoro... of course!
Okkey ce la possiamo fare!!

Oggi per fortuna le temperature si sono nuovamente alzate e ci possiamo gustare, tralasciando la dieta,  quest'ultimo cappuccino freddo, ricetta veloce ed amata che ci ha accompagnato nell'estate e, fra un cucchiaino e l'altro, sognamo ad occhi aperti di dormire una notte per otto ore consecutive (si sa che ai miracoli bisogna sempre credere).

fiore w

Cappuccino glacé
Per 6 porzioni

Ingredienti

350 ml di panna freddissima
1 cucchiaio e 1/2 di caffè solubile
2 cucchiai di zucchero a velo
1 cucchiaino di cardamomo in polvere
cacao in polvere

Preparazione

Sciogliete il caffè con due cucchiai di acqua calda, nel mentre sbattete la panna freddissima, quando è soda aggiungete lo zucchero a velo, il cardamomo ed il caffè lasciato raffreddare sempre continuando a sbattere.
Versate il contenuto in coppette monoporzione e lasciate raffreddare per due ore in frigo o per 30 minuti nel congelatore. 
Prima di servire spolverizzate con il cacao ed alcuni granelli di caffè.

Cappuccino glacè

Il cardamomo è una spezia molto aromatica, se non lo avete in polvere ma solo intero potete estrarre i semi incidendo la bacca e pestarli pazientemente con l'ausilio del batticarne e della lama del coltello fino a polverizzarli.

***

E le nostre vacanze al mare? 
Eccole dal nostro profilo instagram ficoeuva!

 collage vacanze