martedì 22 gennaio 2013

Tarte tatin alle pere e mandorle caramellate

Tarte tatin alle pere e mandorle caramellate

Reclusione in casa: Day 12
Fatina varicella ce l'hai fatta proprio bella e adesso, che le ultime bollicine stanno andando via, possiamo beatamente dire che non ci mancherai affatto.
Diventa persin difficile trovare argomenti di cui parlare perché alla lunga, senza uscire, anche le idee perdono un po' in freschezza.
Di positivo però sono le scorte in dispensa che, come ho detto qualche giorno fa, hanno subito un drastico calo, generando nuovi buoni propositi del tipo : "mai più accumulerò così tanto" (proposito che verrà smentito a partire già dalla seconda spesa in esterna)
Ed il punteggio pro e contro si assesta sull'1 a 1

Promuoviamo inoltre:
  • i social che ti permettono di essere sempre aggiornato su tutto e tutti senza smettere di ciondolare per casa
  • Gli smart phone, non si può immaginare quanto un pollice su di uno schermo possa aprire mondi fantastici avendo a disposizione una sola mano e spesso la sinistra
  • Ruzzle, inutile perditempo, che ti fa pensare di fare qualcosa di buono per la tua intelligenza atrofizzata
  • Carla Gozzi che a forza di lavaggi del cervello ti fa trovare la motivazione di alzarti, vestirti e soprattutto buttare quella tuta con le ginocchia a favore dei leggins e delle ballerine tricot
Bocciamo:
  • La sensazione leggermente soffocante provata che ti fa idealizzare anche il giro al centro commerciale come esperienza sublime da 10 e lode
  • Il senso di stanchezza infinito serale (forse per mancanza d'ossigeno prolungata )
  • Il prurito causa di mugolii di fastidio molto spesso sottofondo dei nostri pomeriggi con le canzoni Disney che alla lunga sono un po' stucchevoli
  • Il postino che suona sempre nel momento sbagliato, cioè nei rari pisolini di Cattelina che a casa non gradisce proprio dormire
Con lode e menzione promossi:
  • Siri, grazie al quale esiste questo post e tutto quello che è stato scritto in questi giorni e non, indispensabile e prezioso strumento annulla il fastidio di non riuscire a sedersi al pc se non per correzione bozze e strafalcioni.
  • Il forno fedele amico di avventura che ci permette di sfornare deliziose tatin, aiutandoci a sognare una Parigi non troppo lontana che, in questi pomeriggi, stiamo ripercorrendo sulla cartina in attesa di rivederla in primavera
Insomma, alla fine queste giornate sono trascorse ma, detto fra noi, per fortuna sono tutte alle spalle! ;-)


Tarte tatin  alle pere e mandorle caramellate.
Tempo di preparazione 15 minuti.
Tempo di cottura 30 minuti.


Ingredienti

Pasta brisèe
Sei pere
200 gr di zucchero semolato
30 gr di burro
50 gr di mandorle intere
5 cucchiai di zucchero muscavado


 IMG_6926


Preparazione

Lavate le pere con cura, sbucciatele e tagliatele a fettine.
Come per la scorsa ricetta noi per la tarte tatin utilizziamo questo stampo che abbiamo preso qui, molto comodo perchè la parte superiore può essere posta direttamente sul fuoco, versate quindi lo zucchero e fatelo caramellare; togliete dal fuoco e stemperate con il burro prima di  aggiungere le pere ben sistemate.
Ricoprite con la pasta brisèe, bucherellate con una forchetta prima di infornare per mezz'ora circa a 180°
In un padellino antiaderente tostate le mandorle e aggiungete lo zucchero muscavado, con il calore si creerà una sorta di croccante, lasciatelo raffreddare e frantumatelo con l'aiuto di un batticarne.
A tempo ultimato togliete la tarte dal forno, attendete qualche minuto e rovesciatela, fate intiepidire leggermente e servitela cosparsa di mandorle caramellate.

***
le ultime istantanee dal nostro profilo instagram ficoeuva


Tarte tatin alle pere e mandorle caramellate

33 commenti:

  1. e chiamala fatina! sarà la strega malefica varicella!!!
    questa tatin ha un apsetto fantastico, mi piace l'idea di pere e mandorle, come ne vorrei una fettina non l'ho mai provata!!! baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho cercato di adularla sperando se ne andasse prima :-))

      Elimina
  2. Come ti capisco...varicella gia' fatta, ma chiusi in casa da giovedi' scorso causa influenza...hai descritto alla perfezione tutto cio' che provo! Addirittura una semplice e veloce spesa mi sembra un evento... =((. Per non parlare dei mugolii, delle canzoni disney (e fortuna che esistono!) e delle quantita' di volte che mi sento chiamare!!!! Pero' mi chiedo, ma pure io ero cosi'???
    Vabbe' passiamo alla tua bellissima tart tatin, uno dei dolci che preferisco in assoluto! E amiro anche la pentola da tatin =).
    UN abbraccio e forza e coraggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco cosa ho dimenticatooo.... il sentirmi chiamare 1000 volte, solo nell'ultima ora ovviamente ;-))

      Elimina
  3. Strepitoso post ragazzi... a parte la reclusione forzata, sono uscite dal cilindro belle riflessioni :-) oltre a un dolce di una bellezza...pazzesca!
    Bravi come sempre!
    bacione
    simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. simo ciaoo... il tempo per fare riflessioni non manca in questi gg ;-)
      bacioneee

      Elimina
  4. Oh tesoro! Ci credo che tu possa dire 'per fortuna sono alle spalle'!! Sono contenta che però la piccola stia meglio <3 Io sono abituata a lunghi e interminabili giornate passate in casa.. e so bene che si impazzisce chiusi in 'gabbia'. Spero un giorno di potermi trasformare a piacimento in un uccellino <3 :) Il tuo dolce aiuta tantissimo però a sognare e ad accarezzare i sensi sopiti! Deve essere veramente una bontà tesoro! Ti mando un abbraccione! TVTB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Ely, i pomeriggi chiusi in casa sono interminabili...bisogna ricorrere a tutte le risorse d'inventiva!
      la px volta che un uccellino si poserà sul balcone ti penserò e immaginerò che tu ci sia venuta in visita..
      un bacione :-)

      Elimina
  5. Cari, come vi capisco.. Quando si è malati i social sono una benedizione! Oltre allo smartphone! E la sera è la morte.. Adoro la faccetta del cane!:) mi piace tanto anche la tatin.. Io non l'ho mai fatta, quasi quasi potrei prendere spunto:D
    A presto:**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala, la tatin sembra difficile ma una volta fatta una vedrai che c'è da sbizzarrirsi!
      a presto :-)

      Elimina
  6. buonissima!!!

    volevo farvi i complimenti per il blog, l'ho scoperto da poco per caso ma ho già sbirciato altre vostre ricette, tutte bellissime! bravi! mi sono anche aggiunta ai lettori fissi :)

    da poco ne ho uno anch'io, passate a visitarlo se vi va!

    a presto,
    Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Michela,grazie e benvenuta! certo, veniamo subito a ricambiare la visita :-*

      Elimina
  7. Riuscite a rendere poetica pure la varicella.
    Ma la tatin che è gia poetica di suo, con le mandorle è ancora più buona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) le mandorle danno la parte croccante più golosa!
      baci milady

      Elimina
  8. Mi piace questa lista di up e down :)
    Felice che sia passata questa fatina dispettosa... e deliziosa la tatin di pere in attesa di Parigi. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un abbraccio e grazie del passaggio :-*

      Elimina
  9. Che buona, adoro questi sapori messi insieme! Il vostro blog comunque è fenomenale! ;)

    RispondiElimina
  10. ciao, volevo farti un salutino.
    la mia martina andava a scuola con la tua uvetta.
    io mamma indiana adottiva... ti ricordi di me?
    leggo il tuo blog in silenzio e sono felice di sapere che state bene , varicella a parte.

    volevo chiederti cosa ne pensi del pan grattato?
    di recente volevo fare la torta di pan grattatoma non avevo la panna fresca e avendo fatto in casa tanto pan grattato (dopo le vacanze natalizie), ho pensato di usarlo in una torta normale, mettendo 1/3 della dose di farina consigliata, il pan grattato, 1/3 amaretti sbriciolati a mano ed 1/3 la farina bianca di base.
    i miei muffins credo siano venuti benissimo , visto che il papà e Martina si sono spartiti la sfornata lasciandomi giusto le briciole.
    I puritani delle farine però non approvano questa mia variazione, nonostante gli evidenti risultati in di morbidezza e gusto.

    io vado avanti con i miei esperimenti e quelli riusciti li segnoe documento e ne vado fiera.

    bellissimo il vostro blog. siete professionali e di famiglia allo stesso tempo.
    buon anno 2013.

    Ila e Martina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ila!!! Certo che mi ricordo di te, anzi di voi!
      Come state? Martina ha iniziato la materna?
      Finalmente siamo guarite dalla varicella, adesso incrociamo le dita per la piccola Cattelina (che tu non conosci) :-)
      Mi piace sapere che esperimenti, è il miglior modo di cucinare bene... divertirsi ed essere curiosi! Brava sarei davvero curiosa di assaggiare i tuoi muffin (e al diavolo i puritani :-P )
      Grazie davvero per i tuoi apprezzamenti, amiamo molto il nostro blog e siamo sempre felici di sapere che traspare dalle nostre pagine!
      Dai scrivici ancora, magari un giorno facciamo rincontrare le bimbe...chissà se si riconoscono ancora!
      Intanto un abbraccio

      Elimina
  11. Buona guarigione all'uvetta.. ormai vedete la luce in fondo al tunnel!

    RispondiElimina
  12. ....aiuto: la varicella! Con tre figli ancora incontaminati temo il suo arrivo...notte cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...argh.... effettivamente se non la prendono tutti insieme rischi di trascorrere un mese varicelloso... ahhhh!!!!

      Elimina
  13. meno male che queste giornate sono ormai finite :)
    io per questa tatin farei carte false...per essere a Parigi poi non ne parliamo :P
    baci!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  14. mannaggia la varicella, pessimo ricordo. Meraviglioso ricordo, invece, di una tarte tatin mangiata a Parigi con mio marito il giorno dopo il nostro matrimonio. Grazie, buona giornata. un abbraccio. eleonora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una tatin mooolto romantica allora ... :-*

      Elimina
  15. Dodici giorni?! Alla faccia, io non so se ce la farei :O
    Complimenti per non esserti persa d'animo! :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siamo al traguardo.... non avrei resistito un giorno di più!
      :-**

      Elimina
  16. Ciao ragazzi piacere di conoscervi, grazie per essere passati dal mio blog!!!! Siete troppo carini e spiritosi, mi dispiace per la fastidiosa e tanto temuta varicella, ma adesso per fortuna ne siete fuori!!!! Mi sono iscritta così non vi perdo di vistaaaa!!!!! A prestooo

    RispondiElimina
  17. la tarte tatin è nella lista dei dolci da fare, penso che prima proverò con le mele e poi questa che fa sembrare le pere, ad una non amante della frutta come me, goduriose :D

    RispondiElimina
  18. Ma è stupenda questa tarte tatin!!!
    Io in genere la faccio con mele e noci quindi è una variante assolutamente da provare!!
    Un abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina