Waffle “orsetto” alla vaniglia con mirtilli e banane

Waffle “orsetto” alla vaniglia con mirtilli e banane

Fuori è freddo, un freddo intenso e pungente che sembra passare sottile sotto gli spifferi delle finestre. Il buio del mattino lento si dirada verso la luce… gennaio ci accoglie con le sue giornate corte e fredde. Se non fosse per la neve che quest’anno ci ha fatto così tanta compagnia, se non fosse per i libri che leggiamo e che ci fanno immergere in atmosfere lontane, se non fosse per la musica che accompagna le nostre giornate… questo gennaio così sospeso ci avrebbe trovato immobili ad osservarlo, distanti e poco concentrati.

Waffle “orsetto” alla vaniglia con mirtilli e banane

Un esercizio che possiamo fare tutti è non arrenderci alla tristezza, ma guardare le cose da un’altra prospettiva. Da qualche anno si parla spesso di Blue Monday, il lunedì più triste dell’anno. Le festività sono ormai un ricordo lontano, la primavera con il suo tepore e la sua spensieratezza è ancora troppo distante per poterla usare come antidoto alla malinconia.

Che sia una trovata di marketing o semplicemente un sentimento diffuso, noi lo vogliamo trasformare in uno stimolo per trovare il modo per rallegrare anche gli spiriti più cupi. Concediamoci un po’ di frizzantezza: qualche bollicina e un volo di fantasia possono trasformare il nostro waffle e farci tornare il sorriso sulle labbra!

La ricetta la trovate qui.

Waffle “orsetto” alla vaniglia con mirtilli e banane

Blue Monday? Gennaio freddo e buio? Con questi tenerissimi waffle questo periodo sarà sicuramente più allegro! Solletichiamo la nostra fantasia bevendo Acqua Sant’Anna frizzante: già dal momento in cui l’apriamo, il suo classico suono ci strappa il primo sorriso e guardare le bollicine che salgono ci dà la carica giusta per risollevare il nostro umore.

Waffle “orsetto” alla vaniglia con mirtilli e banane

Così, per rallegrare un freddo inizio gennaio, è nato il nostro waffle orsetto… ci è talmente tanto simpatico che quasi ci dispiace mangiarlo!

Post in collaborazione con Acqua Sant’Anna.

Trackback from your site.

You might also like

Leave a Reply