venerdì 21 dicembre 2012

Lo Schiaccianoci ed il Re degli Strudel

schiaccianoce-hc

Questa è una storia molto speciale, una storia magica come possono essere solo quelle che accadono nella notte di Natale.
E' la Vigilia, l'albero in salone è già decorato e tutto è pronto per la festa, la piccola Marie ed il suo fratellino Fritz hanno negli occhi lo scintillio delle luci sul camino. Gli ospiti stanno arrivando ma i bimbi ne aspettano uno in particolare, Drosselmeyer, singolare individuo dalla parrucca di vetro bianca e dai lineamenti bruttissimi, noto per la sua passione per costruire orologi e giocattoli.
Porterà loro in dono uno schiaccianoci di legno vestito da Ussaro, con la bocca larga e con una lunga fila di denti aguzzi,  Marie se ne innamorerà subito mentre Fritz lo getterà a terra rompendogli la mandibola.
Al calar della notte Marie meravigliata vedrà il suo schiaccianoci prendere vita per comandare un esercito di soldatini contro un esercito di topolini capeggiati dal Re dei Topi, epica battaglia sotto le fronde dell'albero di Natale....


Vuoi scoprire come prosegue?
Ti aspettiamo su Honest Cooking per il terzo articolo della nostra rubrica Fairytale food dove lo Schiaccianoci ci aiuterà a preparere un delizioso strudel di mele!


schiaccia n

23 commenti:

  1. strudel da leccarsi i baffi e atmosfera da sogno...corro subito a leggermi la fine della storia ^_^
    baci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È bello sognare un po' anche da grandi ... :-*

      Elimina
  2. Una favola e il tuo studel ci sta che una meraviglia. Complimenti e tantissimi auguri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna e tanti auguri anche a te!

      Elimina
  3. Vado a leggermi la ricetta dello strudel (complimenti!) e la fine della storia! Grazie e tanti auguri per un sereno Natale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara buona lettura e buon Natale!

      Elimina
  4. mmmm...lo strudel è senza dubbio il mio dolce preferito...che bontà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per anni l'abbiamo snobbato ed ora è il preferito anche per noi!!!

      Elimina
  5. Non conoscevo la storiella, e' magica...
    Lo strudel non lo faccio piu',(mi viene sempre con i buchi) ma lo mangio.
    Quindi mi perdonerete se ve ne rubo una fetta...
    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accomodati Edith, prendi una fetta che ti raccontiamo tutta la storia...

      Elimina
  6. che bello leggere una favola....

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia! Veramente uno strudel incantevole come le fiabe più belle! I miei complimenti e che queste feste siano per voi tutti un momento speciale e ricco d'amore, amica mia! <3 Complimenti e un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio stretto a te cara Ely e che questi gg ti portino tanta serenità

      Elimina
  8. storia magica e strudel da favola!!!! Bravissimi come sempre. un bacione

    RispondiElimina
  9. Che strudel da favola. Il tuo post di oggi mi fa tanto tornare bambina, belle parole. un augurio dal cuore per un Natale davvero magico e felice, ti abbraccio

    RispondiElimina
  10. questo strudel è strepitoso, complimenti. buone feste ciao kiara

    RispondiElimina
  11. Che bella questa idea della fiaba e della ricetta!
    Tanti auguri, di cuore, a te e tutti i tuoi cari, Sara!

    RispondiElimina
  12. lo strudel è un dolce antico e fiabesco...semplice e speciale...un abbraccio grande

    RispondiElimina
  13. Strudel coi fiocchi direi ! Un abbraccione e tantissimi auguri, di buone feste e di preziosa serenità !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rossella tanti tanti auguri ed un bacione :-)

      Elimina
  14. passo per augurarvi un felicissssissimo 2013! un bacione

    RispondiElimina