giovedì 13 dicembre 2012

Guinness cake

Guinness cake

Io vivo perennemente sopra gli occhi di tutti, mi trovo bene nel mio posto, amata ed osservata, anche se alle volte desidererei lasciarmi cadere nel vuoto. 
Io vivo così accompagnata ma in fondo sono sempre sola. 
Io vivo di luce riflessa e di poesie altrui.
Mi piace guardare i treni passare, mi piace unire i puntini per fare sempre mille  figure diverse, mi piace guardare laggiù la riga di luce. 
E vedo anche cose che non mi piacciono, lunghe cannucce che mi annebbiano e mi confondono, di tanto in tanto, bagliori di odio e scintillii di morte che mi fanno paura.
Giro e mi rincorro da tempo immane senza trovarmi mai, seguo un percorso che sembra uguale ad una danza, alcune volte sono sfacciata e mi mostro in tutta la mia nudità, altre volte, timida, sollevo la coperta per non farmi più vedere. Ma torno sempre con un sorriso girato e tutti lo sanno.
Io sono evanescente nel contempo chiara, sono nei versi dei poeti, sono nelle canzoni, nei sogni e nelle melodie.
Io sono potente, io sono magnete. Al mio cospetto anche le acque stanno ad ascoltare. 
Io sono capelli, superstizioni e  raccolti. 
Io sono da sempre ritratta, venerata e scrutata. Io sono la sorella di tutti. 
Un giorno poi, forse stanca di girare, cambierò danza, mi lascerò andare e seguirò un filo argentato che mi condurrà altrove, lasciando sguardi orfani e poeti soli coi soli.

The moon in the dish


Guinness cake
Tempo di preparazione 30 minuti 
Tempo di cottura 1 ora
 
Guinness cake
 
Ingredienti

220 g di farina 
100 g di burro 
mezzo cucchiaino di cannella in polvere 
mezzo cucchiaino di noce moscata 
mezzo cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
mezzo cucchiaino di zenzero
mezzo cucchiaino di lievito per dolci 
50 g di arancia candita tagliata a dadini 
la scorza di mezza arancia non trattata 
100 g di zucchero di canna scuro 
220 g di uvetta ammollata in acqua tiepida
1,5 dl di birra densa e scura 
due uova

 Guinness cake

Per la glassa
400 g di formaggio morbido tipo Philadelphia 
250 gr zucchero a velo 
due cucchiai di whisky

Preparazione

In una ciotola lavorate la farina insieme al burro direttamente con le mani fino ad ottenere una consistenza sabbiosa. Aggiungete ad una ad una tutte le spezie, il mezzo cucchiaino di lievito, l'arancia candita e la scorza dell'arancia non trattata, 100 ml di zucchero di canna e l'uvetta precedentemente ammollata in acqua tiepida.
In una pentolina riscaldate la birra fino a farla diventare tiepida, incorporate con una frusta le due uova sbattute. Versate il composto di birra e uova nella farine e amalgamate con l'aiuto di un cucchiaio di legno per alcuni minuti. Preriscaldate il forno a 180° e cuocete per un'ora.
Sfornate e lasciate raffreddare.
Lavorate a crema il formaggio morbido con lo zucchero a velo ed il whisky e ricoprite la torta.


Guinness cake

39 commenti:

  1. Un gusto veramente particolare che mi piacerebbe tanto provare. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala, è perfetta in questo periodo con le sue spezie

      Elimina
  2. Mi piace molto la vostra ricetta, che non è piena di cioccolato, come altre Guinness Cake già viste, e mi lascia presagire un gusto molto particolare... Sarebbe anche ora che mi decidessi a provare questa famosa torta!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è la versione senza cioccolato, si dice sia l'originale :-)
      Non ne abbiamo la certezza ma ti assicuriamo che è ottima.

      Elimina
  3. Vietata ai minori.
    Ma non ai grandi, eh?!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhh nooo ai bimbi no... Ma per i grandi che festa!!

      Elimina
  4. Conosco bene questa delizia,la faccio anch'io....
    Mi piace l'idea della glassa,gnam gnam.
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credici, anche senza, ma con la glassa è fantastica!!!
      Baci

      Elimina
  5. Una torta che mi piacerebbe tanto provare, ogni volta che ne vedo una sul web mi riprometto di farla al più presto, poi compro la guinness e la finisco con le patatine aromatizzate! Dovrò imparare a cedere meno alle tentazioni e realizzarla, accompagnando una fetta di torta da un bicchiere spumeggiante di Guinness ^_^
    Un abbraccio alla family
    Sonia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sonia allora resisti che ne vale proprio la pena!! Oppure compra un po' di Guinness in più :-)))
      Baci

      Elimina
  6. Sai che non l'ho mai fatta? Dirti che mi ispira è poco...Con quelle spezie, il gusto deciso della birra, quella glassa....Ecco un bel modo di impiegare il tempo nelle vacanze di Natale :-)
    Un abbraccio forte
    simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Simo, ha un tocco speziato che la rende perfetta per il periodo natalizio!!

      Elimina
  7. non conoscevo questa torta..ma mi incuriosisce provarla..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai provala Pippi e facci sapere! ;-)

      Elimina
  8. Con spezie e arancia candita? Devo provare la vs versione :-)
    Bacini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perfetta per questo periodo dell'anno, nn trovi? ;-)

      Elimina
  9. La torta mi è proibita per via della birra, ma la glassa non me la lascio sfuggire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una glassa deliziosa! provala :-)
      baci

      Elimina
  10. Mi avete preceduto, era nella mia lista di cose da fare :)

    RispondiElimina
  11. Particolarissima davvero,i miei complimenti!
    Cari saluti Z&C

    RispondiElimina
  12. Bellissima l'introduzione e molto interessante la ricetta, non conoscevo questa versione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Agnese :-) provala, ti piacerà!

      Elimina
  13. ormai la sto vedendo ovunque e mi fa troppa gola!
    e pensare che a me la birra neanche piace, ma la guinness ha già un fascino tutto suo, pensarla poi nelle torte.. mi dimentico che è una birra!!
    ciaooo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si vero... la Guinness è la Guinnese ed in questa torta da il meglio di se!

      Elimina
  14. Un'introduzione veramente delicata che ho apprezzato molto. E avevo provato la versione mooolto chocolate della Guinnes cake.. già era buona, ma questa deve essere la fine del mondo. Complimenti tesoro. Un bacio grande grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie e te cara Ely, un giorno proveremo anche noi la versione supercioccolatosa :-)))

      Elimina
  15. un sacco che volgio provare la guinnes cake, ma lo semrpe vista molto lievitata e al cacao, questa versione è ancora più particolare e con quelle spezie e i canditi in perfetta sintonia con le feste! mi piace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. leggendo un po' in giro questa versione parrebbe l'originale, ti assicuriamo che è ottima.
      poi un giorno proveremo sicuramente la variante alta e al cacao ;-)

      Elimina
  16. questa torta è ricorrente in questi mesi...mi sa che devo pensarci seriamente un baciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo Lo, mai sottovalurare i segnali ;-)

      Elimina
  17. Dev'essere delizioso anche se io non mangio la frutta candita, quindi ometterei quest'ingrediente, mi segno la ricetta :) Rosalba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di candito c'è solo l'arancia, la puoi omettere sicuramente!
      baci

      Elimina
  18. Agli altri commenti posso aggiungere solo questo: la ricetta è veramente da provare ..deve essere ottima grazie anche all'insolito uso della birra .
    Compliments!!

    RispondiElimina
  19. e' da tanto che la vorrei provare...chissà che nelle feste sia il momento buono.baccioni e buon week

    RispondiElimina
  20. Buona questa torta con la glassa! Mi ricorda un pò una che ho fatto poco tempo fa con le noci e le carote! La foto poi,è stupenda! Io sono Eleonora, ti ho scoperta sul Blog di Aurelia (Profumincucina). Anche io ho un blog e sforno soprattutto dolci...la mia passione! Passa a trovarmi, se ti va......
    ^ _ ^
    Eleonora

    RispondiElimina
  21. Ciao!
    Complimenti per il tuo blog e per tutte le squisite golosità che proponi!:)
    Se ti va passa da me, il mio blog è nato da poco!Mi trovi qui: http://chiarassweets.blogspot.it/
    Un bacione e a presto!

    RispondiElimina
  22. Non so se devo elogiare l'eleganza della ricetta o delle parole che l'accompagnano. Forse entrambe a pari merito. Fantastico. Baci.

    Ubique Chic

    RispondiElimina