lunedì 28 gennaio 2013

Crème caramel alla vaniglia e amaretti

creme caramel amaretto
 
Le giornate piatte sono le peggior nemiche della creatività, lo stiamo sperimentando sulla pelle in questo grigio, freddo e varicelloso gennaio #duemilacredici (da quando l'abbiamo visto su instagram siamo  irrimediabilmente innamorati di questo hastag).
Per fortuna ci viene incontro la rete, che fantastica ispira anche le menti più dormienti e atrofizzate.
Ci imbattemmo tempo fa in questo blog di Keri Smith illustratrice, artista e blogger canadese, un elenco di 100 idee da fare per sbloccare la propria fantasia, la creatività - le abbiamo lette tutte d'un fiato e ce ne siamo irrimediabilmente innamorati.
Alcune sono fantastiche e possono essere declinate per creare attività interessanti con i bimbi, quale momento migliore di oggi, dunque, per provarne una? 
In questo triste ed ultimo lunedì di gennaio, con il morale a terra (causa comparsa della varicella anche sulla piccola Cattelina) con la creatività segregata nell'ultimo cassetto della mente, ricoperta dalle incombenze e dalle serietà della vita... è oggi il giusto momento per iniziare!



Crème caramel al profumo di vaniglia ed amaretto
Tempo di preparazione: 25 minuti
Tempo di cottura: 50 minuti

Ingredienti

1 litro di latte fresco
Sei uova
Due tuorli
Una stecca di vaniglia
200 g di zucchero
15 amaretti
 
 
creme caramel amaretto

Preparazione

In un pentolino mettete il latte con la stecca di vaniglia incisa nel senso della lunghezza con la punta del coltello. Portate quasi ad ebollizione poi spegnete la fiamma e lasciate intiepidire.
Montate le uova con 100 g di zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, togliete la stecca dal bollitore ed unite a filo il latte intiepidito.
Per preparare il caramello, noi utilizziamo questa stampo di Emile Henry che va direttamente sul fuoco e poi subito in forno - mettete sul fondo lo zucchero e a fiamma bassa lasciate caramellare fino ad ottenere un bel colore biondo scuro. Sbriciolate gli amaretti e uniteli al caramello prima di versare il composto preparato precedentemente.
 
creme caramel amaretto
 
Preriscaldate il forno a 180°-  preparate una teglia per cuocere il caramello a bagnomaria ( vi consigliamo di riempirla già di acqua bollente) ed infornate il tutto per circa 50 minuti. Trascorso il tempo provate ad infilare uno stecchino di legno, se pronto dovrà uscire asciutto.
Fate raffreddare la creme caramel prima di rovesciarla su di un piatto di portata. Decorate con alcuni amaretti interi e sbriciolati prima di servire.
 
creme caramel amaretto

33 commenti:

  1. buonaaa! si posano sul fondo un pò come nel bonet gli amaretti vero?! sembra favolosa! ci vorrebbe proprio un assaggio!!
    sicuri che da voi manca creatività, con certe foto e ricette non direi!!!
    buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si esatto, restano sul fondo e creano una deliziosa crosticina, un tocco di delizia in più.
      buona settimana :*

      Elimina
  2. e va be..che dire?? è uno spettacolo! foto bellissima inoltre! :) salutini!

    RispondiElimina
  3. e l'aspettavo!!! leggendo la ricetta si saliva ancora di più che vedendo solo l'immagine su IG :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-D !! adesso con la ricetta la devi proprio provare!

      Elimina
  4. Assolutamente da provare!!!! In queste giornate fredde e uggiose direi che mi tira su il morale, e ora vado a vedere il blog che avete segnalato di idee ne servon sempre! Baci e buona convalescenza!

    RispondiElimina
  5. noooo,
    anche la piccoletta, ora!
    Dai, coraggio, con una bella cucchiaiata di creme caramel, tutto diventa un po' meno pesante!
    un bacetto (da lontano)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. periodo difficile... ma ci concentriamo sul fatto che presto passerà ... :-*
      baci (a distanza )

      Elimina
  6. bè adesso son curiosa e corro a vedermi quel blog :)
    qui ha dato dei risultati spettacolariiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!ovviamente anche da soli fate cose splendide ^_^
    bacioni

    RispondiElimina
  7. meraviglioso sembra un quadro! vado a vedere il blog!

    RispondiElimina
  8. Complimenti, con gli amaretti è fantastico!!! Quanto a creatività ne avete tantissima e grazie per la segnalazione del blog.Un abbraccio e auguri per la piccola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) la creatività va coltivata ...
      baci :*

      Elimina
  9. Non posso che condividere...Con questo tempo grigio l'estro inesorabilmente si assopisce....mi sa che prenderò spunto anch'io da questo blog se i risultati sono splendori come questo che vedo! golosità a parte, le foto sono un incanto!
    Buona settimana:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Simona, grazie e buona settimana a te :)

      Elimina
  10. che buoni devono essere gli amaretti nel creme caramel! bella ricettina!! ancora auguri di pronta guarigione a tutti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille, oggi sembra già andare meglio :-)

      Elimina
  11. condivido l'umore e sposo la lista di cose da fare! devo andare a leggerla per trovare il rimedio a queste giornate di segregazione forzata (ma è proprio il destino di noi mamme mi sa...)
    i dolci però sono sempre un ottimo aiuto :-)
    in bocca al lupo alla piccola e forza, passerà anche questa!
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse oggi vediamo la luce in fondo al tunnel.... speriamo!
      baconi a te e piccolo chef!

      Elimina
  12. La varicella...me la ricordo come un incubo!
    Delizioso questo crem caramel e le foto bellissime!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la varicella è effettivamente un incubo pruriginoso!

      Elimina
  13. Ma piccoline...un bacetto a entrambe!
    Sono in fase budini (ho rifatto il bunet da poco con una certa soddisfazione) e penso proprio che copierò presto il vostro.
    Ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Silvana! grazie del bacetto che ricambiamo!
      :*

      Elimina
  14. Mamma mia che meraviglia!

    Me lo mangerei tutto!

    RispondiElimina
  15. Il crème caramel è un ottimissimo dolce che a me ricorda tanto la nonna.. non mi spiego proprio perchè non l'ho più fatto. Bello l'aroma che gli avete dato e bellissime le foto! Siete proprio bravi.. A presto cari:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione, è davvero un dolce che sa di coccole ed infanzia...
      bacioni :*

      Elimina
  16. voglio farti i complimenti perchè il tuo blog è delizioso come è deliziosa questa ricettina!! Un bacione, naturalmente mi unisco ai tuoi lettori! Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao marina, grazie davvero e benvenuta!!

      Elimina
  17. E' davvero uno spettacolo goloso!!
    Con gli amaretti non ci avevo mai pensato. Grazie della bella ricetta e della visita sul mio blog..è un piacere conoscerti.
    Buona giornata .
    Incoronata

    RispondiElimina