giovedì 21 febbraio 2013

Petti di pollo gratinati alle mandorle

 pollo gratinato alle mandorle

Il compleanno della piccola Uvetta di avvicina a passi spediti: la scorsa domenica una prima festicciola con i cuginetti, anche loro di febbraio, ha aperto le danze ai primi festeggiamenti.
 
Allora Vicky hai qualche desiderio, compi quattro anni, stai diventando grande!
Si voglio andaLe alla scuola di danSa.
Sei sicura? Sicura sicura?
Si, io voglio faLe la balleLina.

Ieri la prima prova, lei entusiasta uscendo ha pronunciato solo una frase:  
mi piace!!!!!  compLiamo il tutù losa (rosa)!
Ettepareva, ecco dove voleva andare a parare! Dalle principesse rosa alle ballerine rosa, come da perfetto copione.

Quindi adesso abbiamo una piccola ballerina in erba, che si aggira per casa piroettando e danzando di continuo, che balla davanti al forno per vedersi riflessa e che sorride mentre lo fa.
Prevediamo mesi di:
- body rosa da colazione a cena
- mezzepunte come se piovesse (anche se basterebbero delle antiscivolo ...e chi ha il coraggio di dirglielo)
- danze davanti al forno
- risate di Cattelina Cuci cuci alle performance della sorella
- scivolate, sederate e riprese
- giramenti di testa da piroette
- tutù solo per casa, abbigliamento comodo come fosse una tuta
- mercoledì intensi
- nuove amiche ballerine - ma come si chiamano tutte quelle bambine nuove che non mi licordo?

E con questa chiudiamo le ricette con le mandorle... ne avevamo una bella scorta si vede?  :-D




Petti di pollo gratinati alle mandorle
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 25 minuti
Temperatura forno:10 minuti  a 200° + 15 minuti a 170°

pollo gratinato alle mandorle

Ingredienti

due petti di pollo interi di circa 400 g l'uno
due albumi
100 g di mandorle spellate
due cucchiai di farina di mandorle
un paio di rametti di rosmarino
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Preparazione

Tagliate i petti di pollo a metà nel senso della lunghezza eliminando eventuali cartilagini e l'osso centrale.
Tritate in un mixer le mandorle insieme al rosmarino, aggiungete la farina di mandorle, il sale e una bella macinata di pepe.
In un piatto sbattete  con la forchetta i bianchi di uovo, passate i petti di pollo prima nel bianco d'uovo poi nella panatura di mandorle premendo bene per fare aderire il tutto.
Rivestite una teglia di carta da forno, appoggiate i petti ed irrorateli con un giro d'olio. 
Cuoceteli in forno già caldo a 200° per 10 minuti poi abbassate la temperatura a 170° e cuocete per altri 15 minuti. L'ultimo minuto accendete la funzione grill per permettere una perfetta granatina.

*ricetta ispirata da un Sale&pepe del 2007 - vintage
***

Incontrando un gattino sul muretto, l'importante che non lo sappia Babette
Io pLefeLisco i gatti ai cani...


pollo gratinato alle mandorle

32 commenti:

  1. Tenerissima Uvetta, ha già le idee chiare :))))!!!
    E che gola quella croccante crosticina profumata. Altro che petto di pollo insapore! Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisa... Anche troppo alle volte ;-)

      Elimina
  2. forza Uvetta! e il petto di pollo, quanto mi piaceeeeeeeeee!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rimane morbidissimo e per niente asciutto, provalo! Baci

      Elimina
  3. Che carina Uvetta anche la mia pestina parla con la L apposto della R ^_^ Ricetta strepitosa mi piace tantissimo complimenti. Se vi va potete partecipare al mio contest, ne sarei felice, vi lascio il link. A presto
    http://dolciarmonie.blogspot.it/2013/01/un-nuovo-contest-per-dolci-armonie.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pediatra dice che la R arriverà verso i 5 anni ... Speriamo ;-)
      Grazie dell'invito faremo il possibile! Baci

      Elimina
  4. Dvono essere una delizia...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deliziosi é il termine giusto...provali!

      Elimina
  5. Vorrei un mondo tutto losa! Evviva il losa!!! Ed evviva ai vosti petti di pollo: giusto qualche giorno fa scrivevo che non riesco più nemmeno ad avvicinarmi al triste pollo alla griglia parlando degli involtini di pollo e pere e questa versione mandorlata mi piace tantissimo. E si presenta di un bene!
    simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il Losa è il colore più bello che c'è!

      Elimina
  6. Che amoreee! <3 Ma lo sai che anche io ho fatto danza per 10 lunghi anni, sin da quando ero piccina?! (poi ho smesso causa studio..) Come adoro la tua Uvetta, stella.. e poi ama i gatti come me! Le dai un bacio grande grande?? Ah, e complimenti per questo pollo! Le mandorle mi piacciono tanto, il pollo pure (è l'unica carne che riesco a gradire!). Un abbraccio pieno d'affetto e di amicizia! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono curiosa di vedere se proseguirà con lo stesso entusiasmo con cui ha iniziato!!!
      bacioni a te a Uvetta :*

      Elimina
  7. ecco perchè volevo proprio tanto una femmina, per questo motivo qui. Io volevo una piccola ballerina, e invece mi ritrovo con un rugbysta e un calciatore... quanto vi invidio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, in fondo siamo un po' tutte ballerine mancate ... bacioni ai tuoi ragazzi!

      Elimina
  8. Adoro le panature con frutta secca, sia per carne che per pesce. Slurp, petti di pollo da applauso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Caterina! In effetti sono ottimi!

      Elimina
  9. quanta dolcezza :D
    questa panatura è decisamente interessante!

    RispondiElimina
  10. Brava Uvetta che ha le idee chiare. Propri buoni i tuoi petti di pollo, croccanti e gustosi Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. decisa e tosta! bisogna tenerle testa...

      Elimina
  11. favolosi questi petti di pollo!!!!

    RispondiElimina
  12. Sorrido perchè anche la mia si è messa in testa quest'idea della danza, complice il suo amore per le principesse, fate volanti e winx :) che emozione e che tenerezza.. questi cuccioli ci riempiono proprio la vita:) e questi petti di pollo? davvero una splendida idea quella di prepararli interi e panarli.. proverò sicuramente:) grazie:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma la porti a danza? Uvetta l'ha chiesto per mesi, il compleanno è stata l'occasione gisuta...

      Elimina
  13. Ma che tenera!!!! So già che me la sbaciucchierei tutta dentro a quel tutù losa! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. con il tutù è veramente adorabile effettivamente ;-)

      Elimina
  14. Dolcezza, bontà, un pizzico di esotico e un miao. Il top. baci.

    RispondiElimina
  15. Mi sembra di rivedere mia nipote (quasi 5 anni). Anche lei ha iniziato danza con grande entusiasmo... ma l'insegnante, a quanto pare, è una di quelle convinte e la bimba si annoia, dice che non ballano mai! :)
    Staremo a vedere!
    Intanto ti copio la ricetta che farò sicuramente, gustosissima alternativa al solito petto di pollo alla piastra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tutte ballerine in erba... adorabili!

      Elimina
  16. Mi piace il tuo blog! Per ironia, foto, stile, semplicità.
    L'ho messo nei miei link preferiti... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca grazie mille! ci fa molto piacere :*

      Elimina