mercoledì 10 novembre 2010

Pomeriggio autunnale

Le giornate sono corte ed il buio arriva in fretta; la piccola Uvetta è carica di voglia di scoprire e di fare ma la poca luce e la complice pioggia novembrina non danno spazio a grandi avventure.
Restiamo così un po' sonnolenti e nervose a ricercare un nuovo libro da sfogliare, una nuova canzoncina da ballare o di un foglio bianco da scarabocchiare e non vogliamo saperne di fare il pisolino pomeridiano... allora saliamo in auto e cominciamo a vagare nei dintorni fino a che la piccola Uvetta non cade in un sonno ristoratore ed io Uva mi godo la meritata mezz'ora di pace posteggiata sotto un albero che, umido di pioggia, fa cadere le sue ultime foglie.

Intanto un po' di aria sul balcone anche per la piccola Babette...

Guarda chi c'è


Al ritorno accendiamo il forno, ci piace tanto in questo periodo, ed inforniamo un tortino per la cena mentre aspettiamo Fico cantiamo un ormai noto motivetto...ticche tacche ticche taaa il nostro ballo è troppo bello....


Tortino di spinaci e ricotta al forno

spinaci freschi
5 uova
250 gr di ricotta fresca
sale pepe e parmigiano grattuggiato
emmenthal

Tortino ricotta e spinaci

Preparate gli spinaci in un tegame con un cucchiaio di olio e un poco d'acqua fino a che non saranno cotti.
Sbattete nel frattempo le uova con pamigiano e la ricotta fresca, unite l'emmenthal grattuggiato e aggiustate di sale e pepe.
Sminuzzate gli spinaci intiepiditi ed uniteli al composto prima di versare tutto nello stampo precedentemente imburrato e sploverizzato di pan grattato.
Infornate per 40 minuti in forno caldo a 180°.

13 commenti:

  1. È carico di motivi romantici l'autunno e saperli cogliere è un dono!
    Ciao
    Sissa

    RispondiElimina
  2. Con poche righe sei riuscita ad emozionarmi :) E con una foto a farmi venire l'acquolina. E' il genere di "torte salate" che adoro, quello tutto ripieno senza sfoglia ;) Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  3. ^_^ anche a me come uvetta, piace appisolarmi con il cullare della macchina ^_^

    Babette è spettacolare, che simpatica!
    Questa torta salata oltre a piacermi per gli ingredienti deliziosissimi, mi piace per le multi "decorazioni" del suo interno...
    baci

    RispondiElimina
  4. Hai ragione... questo periodo ha un fascino tutto suo e tu contribuisi ad accentuarlo con i profumi del forno e le tue atmosfere...

    RispondiElimina
  5. Uva, che bel post: suggestivo e dolcissimo, pieno di calore e di amore. Non farcene mancare di racconti così (e il tuo tortino verrà verosimilmente replicato nel fine settimana. grazie ;)).
    Un abbraccio a tutti e quattro,

    wenny

    RispondiElimina
  6. p.s.: mi piacerebbe scriverti una mail: mi daresti il tuo indirizzo? se preferisci mandalo in privato a merenwen.oronar[!at]gmail.com
    grazie!

    wenny

    RispondiElimina
  7. si è tutto troppo uggioso anche per una piccola Uvetta e una pimpante Babette....io mi sento sempre in arretrato di sonno e vorrei che il mio mondo finisse in casa....il tuo torino è fantastico....le righe del verde sono da inseguire con gli occhi

    uno strabacione

    RispondiElimina
  8. waw, che gustoso questo tortino. Complimenti!
    un Sorriso...

    RispondiElimina
  9. Buono!Mi sa anche Babette ne vuole una fetta.....
    Un salutone.

    RispondiElimina
  10. Favoloso! ottima variante al mio di ricotta e zucchine...me lo segno!
    Grazie per essere passata da me!

    RispondiElimina
  11. una ricetta semplice ma di effetto, che bel muso che spunta dal balcone

    RispondiElimina
  12. Potreste portare Uvetta qui, fa buio presto, è vero, ma il sole è ancora caldo e fa piacere anche fare una passeggiata in riva al mare!

    Ciaoooo

    RispondiElimina
  13. @wennycara: grazie per i tuoi deliziosi commenti ... il mio indirizzo email è ficoeuva@gmail.com
    :-)

    @aiuolik: non lo dire troppo forte che armi e bagagli ci trasferiamo in trattoria!!

    @tutti: un bacione e grazie del passaggio ....

    RispondiElimina